Flow Agency

Abbiamo già parlato di e-mail marketing in un articolo in cui abbiamo sviscerato quali sono i costi di fare questa attività, e, soprattutto, quali sono i vantaggi.
Ma quando apriamo il concetto di “e-mail marketing” non troviamo un unico tipo di e-mail, bensì almeno tre:

  1. e-mail transazionali;
  2. newsletter;
  3. direct e-mail marketing.

Le prime sono le più intuitive. Lo dice il nome stesso: sono quelle che arrivano in risposta a una transazione, il riscontro di conferma di un’avvenuta azione, come un acquisto fatto all’interno di un e-commerce. Queste e-mail sono importanti anche per fare attività di branding, ma affronteremo questo argomento più avanti.
Le newsletter, invece, sono e-mail informative, che hanno l’obiettivo di mantenere costante il rapporto con gli iscritti. Dovrebbero avere una cadenza regolare (settimanale, mensile…) che da una parte li tenga aggiornati sulle novità aziendali e di settore, dall’altra sia troppo pressante per non annoiarli e portarli a disiscriversi.

Quelle su cui ci concentriamo oggi sono le ultime, le direct e-mail o e-mail pubblicitarie, e parleremo per questo di Direct E-mail Marketing.

E-mail marketing

Cos’è il Direct E-mail marketing e quali sono i vantaggi

Le DEM comprendono un insieme di attività che hanno come contenuto la promozione diretta di un prodotto o un servizio, e come obiettivo il click al sito web dell’azienda o a una landing page.
Se la newsletter mantiene il rapporto con gli iscritti coltivando l’interesse nel brand attraverso contenuti informativi, le DEM hanno un obiettivo molto più concreto, quello di promuovere e vendere.
Un’e-mail con offerta diretta, come tutto l’e-mail marketing, è personale e non intrusiva.
Si parla per questo di Permission marketing, cioè azioni di marketing che prima dell’invio prevedono un consenso dell’interessato.
Ecco perché è importante, se stai pensando di mandare anche tu newsletter e DEM, che non ti faccia tentare dall’invio a liste che non l’hanno autorizzato, e questo prima di tutto per non andare contro alle sanzioni previste dal GDPR 8, Il Regolamento generale per la protezione dei dati personali n. 2016/679, che disciplina dati personali e privacy ed è stato attuato nel 2018.

I vantaggi di fare Direct E-mail marketing sono:

  1. Un’e-mail ci raggiunge sempre e ovunque. Citiamo da Mailup:
    controlliamo la posta in arrivo 15 volte al giorno. E il 68,9% di noi, intesi come destinatari, apre i messaggi delle aziende utilizzando lo smartphone 2-3 giorni alla settimana.”
  2. La personalizzazione fa la differenza.
    Puoi creare le e-mail in automatico con i contenuti più adatti per ogni destinatario, seguendo caratteristiche, esigenze e il comportamento di ciascuno con le comunicazioni precedenti;
  3. L’economicità del mezzo, sia perché ha un ROI molto elevato e perché è altamente automatizzabile: puoi programmare e inviare in automatico i tuoi contenuti sulla base del comportamento dell’utente.
  4. È uno strumento che piace agli utenti. Ancora da Mailup:
    Il 49% dei clienti dichiara di voler ricevere e-mail promozionali dai loro marchi preferiti su base settimanale (Statista).
    Quasi l’80% dei professionisti nella vendita al dettaglio indica l’e-mail come uno dei principali fattori di acquisizione e fidelizzazione dei clienti (eMarketer).
  5. È misurabile, perché le attività dell’utente sono tutte tracciabili attraverso precisi indicatori di performance, o KPI, che permettono di migliorare a ogni invio.

Quando usare il Direct E-mail marketing

Quando il Direct E-mail marketing può essere usato con successo? Ecco qualche esempio.

  • Usalo in periodo specifici dell’anno (ad esempio prima dei saldi estivi, di Natale o durante il Black Friday);
  • Dai accesso a sconti e offerte speciali in anteprima agli iscritti alla tua newsletter;
  • Raccogli iscrizioni per un evento;
  • Invita gli iscritti a fare l’upgrade di un servizio (ad esempio, da un account free a uno premium);
  • Invia e-mail che invitano a scoprire una nuova funzione o un prodotto mai usato che fa parte del tuo servizio (ad esempio, un corso particolare o una funzione della tua app).

strategie email marketing

Come migliorare una strategia di e-mail marketing: 7 consigli

Per fare un efficace progetto di Direct E-mail Marketing ci sono metodi e strategie. Non è sufficiente inviare lo sconto o la promozione, ma curare alcuni dettagli.

  1. Personalizza: dietro ogni contatto si nasconde una persona, e se vuoi che le tue e-mail vengano lette e il tuo prodotto acquistato, personalizza l’oggetto con il nome del destinatario, manda un’e-mail di congratulazioni per il compleanno… tutto quello che aggiunge un tocco umano alla tua comunicazione;
  2. Sfrutta non solo l’oggetto ma anche il pre-header. È quella porzione di testo che arriva dopo il mittente e l’oggetto, e aiuta il lettore a carpire il concetto chiave dell’e-mail;
  3. Non lesinare sulle emoji, che aumentano l’open rate di qualunque e-mail. Curale sulla base del tono di voce della tua comunicazione e del contenuto della DEM;
  4. Ottimizza per mobile: conosciamo ormai a memoria quanto la navigazione da mobile stia superando quella da browser. Se un’e-mail non è di facile lettura da dispositivo mobile, probabilmente non verrà letta;
  5. Controlla bene tutti i link delle tue CTA: a nessuno piace atterrare su un link che non corrisponde a quello su cui aveva cliccato;
  6. Segmenta i tuoi iscritti: dividili in liste sulla base delle loro caratteristiche (dalla provenienza geografica al sesso all’età), ma anche dei comportamenti e delle preferenze d’acquisto;
  7. Cura il tono di voce: il tuo pubblico deve riconoscerti, e ogni volta che legge un contenuto che arriva da te deve avere la sensazione di parlare con qualcuno che conosce bene.

Hai bisogno di un aiuto per impostare la tua prossima campagna di e-mail marketing? Flow Agency formerà per te il team di professionisti più adatto alle tue esigenze. Contattaci per una consulenza.

One thought on “Direct E-mail Marketing: dotazione fondamentale di ogni strategia di marketing
  1. E-mail transazionali: come usarle come strumento di marketing | Flow Agency

    […] nell’e-mail marketing, partito con i costi dell’e-mail marketing per il 2020, e proseguito con un’analisi del Direct e-mail marketing. Oggi ci soffermiamo su un’altra tipologia di e-mail, le cosiddette […]

    Febbraio 10, 2021

Comments are closed.

Segui l’accelerazione digitale per le imprese!

Stiamo vivendo tutti una svolta epocale. Per questo stiamo analizzando la situazione e comunicando continui approfondimenti sull’argomento, per supportarvi con consigli, strategie, tattiche e azioni.
Iscriviti alla Newsletter.